Tag: stitichezza

Frullati di verdure: ovvero, la risposta naturale agli integratori

frullati-di-verdureLa differenza fra i frullati di verdure e i frullati “classici”

Con l’estate che volge al termine, e dopo qualche lunga cena di troppo è normale sentire il bisogno di disintossicarsi e cercare di riequilibrare un intestino che si è sicuramente “impigrito” per via di pasti veloci, bibite e cibi zuccherati, poco movimento e spesso disidratazione.

Proprio per introdurre nell’organismo liquidi e nutrienti, molti salutisti fai-da-te ricorrono ai sempre consigliati frullati.

 

Ma sono davvero così salutari questi frullati?

A ben vedere, no. Il classico frullato è composto da frutta, specie quella molto dolce come le banane, e una generosa dose di latte, stop.

Che, chi segue questo sito e/o ha una cultura alimentare almeno minima, sa essere una bevanda poco digeribile per la maggior parte della gente (semplicemente perchè la maggior parte delle persone NON tollera il lattosio), e troppo carica di zuccheri, per via della frutta molto dolce utilizzata, spesso oltretutto ricca di fruttosio dal cui abuso ho già messo in guardia in altri articoli.

Non stupirti quindi se dopo un “sano” frullato accusi gonfiori, voglia di altri carboidrati e paradossalmente, una grossa sete!

Se ci pensi, NON è molto diverso dal mangiarsi un gelato artigianale.

 

Allora eliminiamo i frullati? No, scegliamo quelli giusti: i frullati verdi

Condividi:

3 Bugie sull’alimentazione a cui il 90% delle persone ancora crede

granoSe le tue fonti di informazione riguardo la nutrizione sono il depliant nel negozio di alimenti biologici e l’ “esperto”  in TV pagato per promuovere prodotti e consigli favorevoli all’azienda di turno, allora potrei risultarti molto antipatico dopo la lettura di questo post.

In questo articolo ho raccolto 3 delle più diffuse (e pericolose) leggende metropolitane che ancora sono radicate nella mente di milioni di persone.

Questo è dovuto a un mix di malafede (molte cose sono cambiate negli ultimi anni e i vari “professionisti della salute” dovrebbero, perlomeno da un punto di vista etico, aggiornarsi e mettere in discussione quanto imparato decenni fa) e ignoranza, dato che l’alimentazione è un argomento per il quale a molti piace autodefinirsi “esperti” magari semplicemente ripetendo le cose per sentito dire, senza averle mai verificate.

Vuoi uscire dal coro del “gossip alimentare”? Ecco qui 3 validi punti di partenza:

Condividi: