Tag: Sonnolenza diurna

Dormire dopo pranzo fa bene?

Moltissime persone mi chiedono se il sonnellino pomeridiano sia una buona  una cattiva abitudine, quindi ho pensato di rispondere a loro (e a tutti quelli che leggeranno in seguito) con un intero articolo.

Anche se la domanda sembra banale, tra pochi secondi scoprirai che non lo è affatto, perché sotto a questo vizio può celarsi un’ottima strategia per affrontare la giornata, come anche un cattivo problema di alimentazione (purtroppo questo succede nella maggior parte dei casi).

Come fare per scoprirlo? Semplice.

Prima ancora di porti la domanda “Dormire dopo pranzo fa bene o male?“, devi farti quest’altra, ben più “dolorosa”:

 

PERCHE’ HO BISOGNO DI UN SONNELLINO POMERIDIANO?

Sei rimasto spiazzato? Niente paura, le risposte possono essere solo 3:

Condividi:

Sonnolenza dopo mangiato: l’errore che commettono tutti

Ti capita di alzarti da tavola dopo mangiato e sentirti come se avessi appena scalato una montagna? Di non desiderare altro che andare a dormire e avere la sensazione di avere un peso enorme sullo stomaco?

Se ti vedi in questa situazione, leggere questo articolo potrebbe liberarti una volta per tutte del problema della sonnolenza dopo mangiato o postprandiale.

Per prima cosa devi sapere che la digestione richiede moltissima energia: quando hai smesso di mangiare, tutte le energie che normalmente sono riservate a muscoli e cervello vengono convogliate al sistema digestivo, ed ecco spiegate spossatezza e confusione mentale.

Questa sensazione rimane viva per circa un paio d’ore, minando la produttività, l’attenzione e qualsiasi attività tu abbia in programma.

Ma è naturale sentirsi così dopo pranzo? Ovviamente no: andiamo quindi a vedere qual è la principale causa e come evitarla per alzarsi da tavola più scattanti di prima.

Condividi:

Sonnolenza diurna: 3 consigli a cui non dare ascolto

Se non vuoi crollare sul divano subito dopo pranzo, ci sono delle piccole “regole” alimentari che devi seguire.

Molte persone però prese dalla disperazione si trovano a seguire degli strani consigli, che di solito derivano da credenze di fine ‘800, terapie orientali o (peggio) mode new age, con la speranza di  migliorare la propria energia personale.

Ho raccolto di seguito le 3 dicerie più famose e nutrizionalmente infondate, che catalogo in quello che chiamo Gossip Alimentare:

 

  • La frutta durante i pasti fa male – Chi non ha mai sentito dire che la frutta va mangiata lontano dai pasti, altrimenti non la si digerisce e tutti i nutrienti vanno persi? Niente di più falso, anzi la frutta aiuta ad evitare di mangiare il dolce a fine pasto, riduce i grassi totali perché porta presto sazietà e  non vuole condimenti, e soprattutto riduce (dovrebbe portarci a farlo) le porzioni di carboidrati ad alto indice glicemico, come i cereali e i prodotti da forno. Quindi assolutamente ok alla frutta a fine/durante/inizio pasto!

    L’unica controindicazione riguarda chi vuole perdere peso. Se vuoi saperne di più ho scritto questo articolo più specifico.

Condividi:

La stanchezza e i rimedi che non funzionano

Le persone abboccano spesso e volentieri alla validità di certi prodotti che vengono esaltati nelle pubblicità (magari supportati da attori con il camice), soprattutto se queste persone non sono soddisfatte della propria salute.

Così se tu soffri di stanchezza avrai avuto almeno la tentazione di comprare l’ultimo prodotto uscito sul mercato in grado di farti sentire più energico/a.

Ho deciso di passare in rassegna 5 “rimedi”, tradizionali o moderni, naturali o meno, che non fanno nemmeno l’1% di quanto promettono, ma sono sempre di moda:

 

  • “Superfoods” – i superalimenti sono di solito frutti tropicali o provenienti da chissà quale angolo del pianeta, rari e sconosciuti. Ultimamente ad esempio si sente parlare delle bacche di goji, un frutto ad altissimo contenuto di antiossidanti e minerali.Tutto bene quindi, se non fosse che i nostri frutti poco “super” come prugne nere e mirtilli, tanto per dirne due, hanno proprietà benefiche simili, e ancora da scoprire.Invece le bacche di goji sono costose, e quindi per la maggior parte delle persone non possono costituire un ingrediente abituale della propria dieta, che tra l’altro ricordiamo deve essere il più possibile varia. Un superfood famoso è ad esempio il mangostano.
Condividi:

Sonnolenza diurna? Ecco i 3 errori che commetti a tavola

Se dopo pranzo ti senti appesantito, hai forte desiderio di andare a dormire e vieni assalito da un improvviso senso di stanchezza fisica e mentale, allora probabilmente commetti qualche errore di troppo mentre mangi, con il risultato di soffrire le conseguenze della nota sonnolenza diurna.

Qui sotto ho deciso di elencarti quelli che vedo fare più spesso, perché in qualche modo si sono radicati nelle nostre abitudini alimentari. Purtroppo, sono abitudini che la maggior parte di noi ha sin da bambino, ma appena ti accorgerai di quanto starai meglio sarai ben felice di abbandonarle!

 

  • Grassi “cattivi”

I grassi a pranzo hanno il pregio di abbassare il carico glicemico del pasto, purtroppo però quando sono di bassa qualità diventano un ostacolo per la digestione. Anche la cucina mediterranea moderna, che

Condividi: