Tag: Fitati

Legumi e gonfiore addominale: 3 semplici passaggi per eliminarlo

legumiE’ possibile mangiare legumi senza avvertire gonfiori addominali?

Se stavi pensando di rinunciare ad inserire i legumi nella tua dieta perché ti causano dolori e gas intestinali, questo articolo è per te. In effetti mi scrivono ogni tanto persone preoccupate che mi chiedono se è il caso di sostituirli o meno.

 

Prima di tutto: a cosa sono dovuti i gonfiori?

Inizio col dire che ogni persona ha un grado di tolleranza diverso nei confronti dei legumi. Per alcuni la normale procedura di preparazione (ammollo – cottura) è sufficiente a eliminare qualsiasi disturbo, altri hanno bisogno di qualche attenzione in più.

Se fai parte del secondo gruppo, seguendo i consigli di questo articolo al 90% risolverai tutti i tuoi problemi (esclusi ovviamente i casi particolari e in presenza di patologie).

La produzione di gas intestinale è dovuta principalmente alla fermentazione di alcuni zuccheri tipici dei legumi, precisamente oligosaccaridi (stachiosio, raffinosio, verbascosio). Fermentazione significa che vengono letteralmente digeriti dalla flora batterica intestinale, dal momento che per noi risultano indigeribili.

 

Condividi:

Fitati e altri antinutrienti: sono davvero un pericolo?

Antinutrienti: fitati, saponine, tannini…

 

Hai mai sentito parlare degli antinutrienti?

Sono delle sostanze naturalmente presenti nella grande maggioranza degli alimenti che consumiamo, le quali non portano nutrimento ma al contrario limitano l’assorbimento di preziosi minerali, come lo zinco, il magnesio e il ferro.

Il pericolo è quindi che un’alimentazione ricca di antinutrienti possa pian piano causare delle carenze, soprattutto in soggetti a rischio, come il ferro per le donne o lo zinco per gli uomini.

Questo è un po’ quello che si legge in giro. Ma è tutto qui? Ci sono in realtà altre cose che dovresti sapere, prima di decidere se nella tua dieta è davvero il caso di dare un “taglio” a questi antinutrienti.

 

Dove, Cosa, Perché

Inizio col dire che queste sostanze sono presenti un po’ dappertutto, quindi evitarle totalmente è

Condividi: