Tag: dolcificanti

Come eliminare la dipendenza da zucchero in 7 giorni

dipendenza da zucchero

La dipendenza da zucchero è un problema che accomuna tantissime persone.

Ti è mai capitato di passare giorni o settimane in cui sei fortemente attratto da dolci, biscotti, cibi ad alto contenuto di zuccheri semplici e in generale prodotti da forno?

Magari specialmente dopo i pasti, la sera prima di andare a dormire e al mattino appena sveglio?

Se hai mai mangiato un cioccolatino o dato un morso ad un croissant, sì.

Succede a me, a te e a chiunque addenti qualcosa di dolce, e una volta che i neuroni riconoscono il sapore degli zuccheri semplici e il cervello inizia a produrre serotonina, comincia la “fame di zuccheri”.

 

Ti rivedi in questa situazione?

Chi di base segue un’alimentazione sana, riesce facilmente ad avere autocontrollo e non andare oltre.

Ma ci sono persone che convivono ogni giorno con questo disturbo, pur coscienti che può portare a diverse conseguenze più o meno immediate tra cui:

Lo zucchero che mangi ogni giorno quindi non solo costituisce un problema che si accumula giorno dopo giorno per poi presentare il conto nel lungo periodo, che tra l’altro secondo le statistiche è sempre più breve (parlo ovviamente di diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari, carie, emicranie etc.).

Ma è anche una delle tante cause della stanchezza, della confusione mentale, dell’umore instabile e della debolezza del sistema immunitario, cioè disturbi che puoi avvertire nel giro di pochi giorni o addirittura ore dopo aver mangiato cibi dolci in quantità.

La buona notizia è che la voglia incontrollata di dolci può essere eliminata in pochi giorni portandoti così benefici praticamente immediati.

In questo articolo ho scritto per te una mini guida in 5 passi che ti aiuterà a liberarti di questo disturbo, più qualche suggerimento per rendere il tutto più facile.

Condividi:

Dolcificanti naturali a confronto: Ecco le 6 migliori alternative

Cerchi un’alternativa allo zucchero bianco?

Probabilmente anche tu ti sarai chiesto almeno una volta quale fra i dolcificanti naturali sia più adatto per sostituire lo zucchero, magari senza o quasi effetti collaterali: in questo articolo ho voluto fare un confronto tra i dolcificanti più discussi in modo che anche tu possa farti un’idea migliore delle loro proprietà.

Cominciamo col dire che eliminare lo zucchero raffinato è sempre una mossa vincente. Anche se non viene preso molto in considerazione, i pochi cucchiaini per il caffè, giorno dopo giorno, contribuiscono seriamente ad aumentare i picchi glicemici, a derubare le riserve di certe vitamine e minerali (necessari allo loro digestione), come anche a minare la stabilità del sistema immunitario.

Considera che 3 cucchiaini rasi di zucchero di 3 caffè quotidiani sono pari a 15 grammi al giorno di saccarosio (quasi come una bibita dolcificata piccola al giorno), oltre 100 grammi alla settimana.

A seguito di uno studio americano di vari decenni fa, si pensa che il saccarosio sia letteralmente in grado di inibire l’attività dei leucociti (i globuli bianchi), praticamente rendendoli incapaci di difendere l’organismo dalle infezioni, addirittura per il 76% dopo l’assunzione di 50 grammi di zucchero, con l’effetto che si protrae per alcune ore (fonte).

Posso dire che eliminare lo zucchero (compreso quello contenuto in alimenti e bevande, anche se con la dicitura “dolcificanti naturali” ) è uno di quei cambiamenti che “si sentono”, in termini di energia e salute generale, anche nel breve periodo.

In questo articolo non parlerò dei dolcificanti sintetici, quelli usati nelle bibite light, come il famoso aspartame. Anche se gli studi ancora non li condannano del tutto (probabilmente per via degli interessi in gioco), ci sono ottimi motivi logici per preferire le alternative naturali, senza (o quasi) effetti collaterali.

Detto ciò, ecco come puoi orientarti nella giungla dei dolcificanti naturali.

Condividi:

4 cibi da evitare (ma che sono considerati sani)

cibi-da-evitareIn questo articolo non ti elencherò i soliti alimenti “junk food” che tutti sappiamo vanno evitati il più possibile, ma ho raccolto i 4 più pericolosi cibi da evitare che vengono erroneamente considerati “sani”.

E’ assurdo come ancora nel 2013 questi prodotti vengano decantati come alternative salutari: di fatto i presunti benefici non sono altro che delle false convinzioni instaurate nella mente delle persone nel corso di anni, e rinforzate oggi da spot in TV, articoli commerciali su riviste o addirittura interventi di esperti pagati durante programmi televisivi.

Senza allungare troppo il discorso, andiamo allora a vedere di quali alimenti sto parlando e i motivi per cui dovresti farne a meno:

 

4 Cibi da Evitare

 

Condividi: