Tag: Alimenti Energetici

15 alimenti contro la stanchezza sorprendentemente efficaci

Semi di zucca

E’ possibile aggiungere degli alimenti contro la stanchezza alla propria dieta?

In questo sito ho portato più volte le prove di come una corretta alimentazione sia determinante per combattere la stanchezza fisica e mentale e più in generale per vivere con più energia e meno stress.

Tuttavia, un errore tipico di chi vuole risolvere il proprio problema ma ha più volte fallito nel tentativo, è pensare che mangiare sano significa seguire una dieta monotona e dover dire addio ad alimenti particolarmente gustosi (se ti è capitato, sei nel posto giusto e dopo questo articolo cambierai opinione).

Oltre ad essere questo totalmente falso, se mi conosci sai bene la mia volontà di diffondere il messaggio secondo cui variare la propria alimentazione è fondamentale, soprattutto perché la dieta moderna non è assolutamente completa di tutti i nutrienti e delle rispettive quantità di cui abbiamo bisogno per vivere il massimo.

E la buona notizia è che questo è assolutamente ottenibile attraverso cibi veri, senza per forza ricorrere ad integratori, a parte alcuni casi.

Esistono degli alimenti anti stanchezza?

Oggi in questo articolo voglio proporti 15 cibi che reputo essere molto efficaci, e bada bene non ho inserito alimenti ovvi che la maggior parte delle persone mangia (o sa di dover mangiare), ma ho raccolto alcuni cibi un po’ particolari.

E’ tutto, buona lettura!

Condividi:

Le 7 cause della stanchezza eccessiva

stanchezza-eccessivaLe vere cause della stanchezza

Da cosa dipendono i bassi livelli di energia?

Perché alcune persone hanno molta più vitalità di altre?

E perché in certi periodi dell’anno ci sembra di avvertire molta più stanchezza del normale?

In questo articolo vado a fare una panoramica delle vere cause dell’eccessiva stanchezza fisica e mentale, ed è pensato sia per chi entra in questo sito per la prima volta, sia per chi ha letto diversi articoli ma ha bisogno di una visione d’insieme.

A volte uno solo di questi punti è sufficiente per abbassare il livello di energia personale, ma la maggior parte delle persone si riconosce in almeno 4-5 punti:
e tu sei sicuro di sentirti al massimo della tua energia fisica e mentale?

Scoprilo continuando a leggere questo articolo.

Condividi:

Dolcificanti naturali a confronto: Ecco le 6 migliori alternative

Cerchi un’alternativa allo zucchero bianco?

Probabilmente anche tu ti sarai chiesto almeno una volta quale fra i dolcificanti naturali sia più adatto per sostituire lo zucchero, magari senza o quasi effetti collaterali: in questo articolo ho voluto fare un confronto tra i dolcificanti più discussi in modo che anche tu possa farti un’idea migliore delle loro proprietà.

Cominciamo col dire che eliminare lo zucchero raffinato è sempre una mossa vincente. Anche se non viene preso molto in considerazione, i pochi cucchiaini per il caffè, giorno dopo giorno, contribuiscono seriamente ad aumentare i picchi glicemici, a derubare le riserve di certe vitamine e minerali (necessari allo loro digestione), come anche a minare la stabilità del sistema immunitario.

Considera che 3 cucchiaini rasi di zucchero di 3 caffè quotidiani sono pari a 15 grammi al giorno di saccarosio (quasi come una bibita dolcificata piccola al giorno), oltre 100 grammi alla settimana.

A seguito di uno studio americano di vari decenni fa, si pensa che il saccarosio sia letteralmente in grado di inibire l’attività dei leucociti (i globuli bianchi), praticamente rendendoli incapaci di difendere l’organismo dalle infezioni, addirittura per il 76% dopo l’assunzione di 50 grammi di zucchero, con l’effetto che si protrae per alcune ore (fonte).

Posso dire che eliminare lo zucchero (compreso quello contenuto in alimenti e bevande, anche se con la dicitura “dolcificanti naturali” ) è uno di quei cambiamenti che “si sentono”, in termini di energia e salute generale, anche nel breve periodo.

In questo articolo non parlerò dei dolcificanti sintetici, quelli usati nelle bibite light, come il famoso aspartame. Anche se gli studi ancora non li condannano del tutto (probabilmente per via degli interessi in gioco), ci sono ottimi motivi logici per preferire le alternative naturali, senza (o quasi) effetti collaterali.

Detto ciò, ecco come puoi orientarti nella giungla dei dolcificanti naturali.

Condividi:

Dieta contro la stanchezza? Ecco i 3 punti cardine

Dieta contro la stanchezza

La dieta contro la stanchezza è davvero efficace?

E’ assolutamente lecito chiedersi se e come quello che mangiamo possa davvero influire sul nostro stato di forma fisica e mentale.

Ad alcuni potrebbe sembrare strano.
Magari perché sono abituati a pensare che la stanchezza ha origini semplicemente psicologiche, oppure che è dovuta a “momenti difficili”, cause esterne insomma.

Eppure una dieta anti stanchezza può davvero fare la differenza tra un organismo sano ed energico e un altro pigro e perennemente spossato.

In questo articolo andremo a vedere i punti 3 cardine della dieta contro la stanchezza, che ti chiariranno ogni dubbio rispondendo alle domande:

Come può l’alimentazione influenzare il livello di energia?
Quali sono i fattori che cambiano totalmente la qualità della dieta?

Condividi:

La stanchezza e i rimedi che non funzionano

Le persone abboccano spesso e volentieri alla validità di certi prodotti che vengono esaltati nelle pubblicità (magari supportati da attori con il camice), soprattutto se queste persone non sono soddisfatte della propria salute.

Così se tu soffri di stanchezza avrai avuto almeno la tentazione di comprare l’ultimo prodotto uscito sul mercato in grado di farti sentire più energico/a.

Ho deciso di passare in rassegna 5 “rimedi”, tradizionali o moderni, naturali o meno, che non fanno nemmeno l’1% di quanto promettono, ma sono sempre di moda:

 

  • “Superfoods” – i superalimenti sono di solito frutti tropicali o provenienti da chissà quale angolo del pianeta, rari e sconosciuti. Ultimamente ad esempio si sente parlare delle bacche di goji, un frutto ad altissimo contenuto di antiossidanti e minerali.Tutto bene quindi, se non fosse che i nostri frutti poco “super” come prugne nere e mirtilli, tanto per dirne due, hanno proprietà benefiche simili, e ancora da scoprire.Invece le bacche di goji sono costose, e quindi per la maggior parte delle persone non possono costituire un ingrediente abituale della propria dieta, che tra l’altro ricordiamo deve essere il più possibile varia. Un superfood famoso è ad esempio il mangostano.
Condividi: