La stanchezza e i rimedi che non funzionano

Le persone abboccano spesso e volentieri alla validità di certi prodotti che vengono esaltati nelle pubblicità (magari supportati da attori con il camice), soprattutto se queste persone non sono soddisfatte della propria salute.

Così se tu soffri di stanchezza avrai avuto almeno la tentazione di comprare l’ultimo prodotto uscito sul mercato in grado di farti sentire più energico/a.

Ho deciso di passare in rassegna 5 “rimedi”, tradizionali o moderni, naturali o meno, che non fanno nemmeno l’1% di quanto promettono, ma sono sempre di moda:

 

  • “Superfoods” – i superalimenti sono di solito frutti tropicali o provenienti da chissà quale angolo del pianeta, rari e sconosciuti. Ultimamente ad esempio si sente parlare delle bacche di goji, un frutto ad altissimo contenuto di antiossidanti e minerali.Tutto bene quindi, se non fosse che i nostri frutti poco “super” come prugne nere e mirtilli, tanto per dirne due, hanno proprietà benefiche simili, e ancora da scoprire.Invece le bacche di goji sono costose, e quindi per la maggior parte delle persone non possono costituire un ingrediente abituale della propria dieta, che tra l’altro ricordiamo deve essere il più possibile varia. Un superfood famoso è ad esempio il mangostano.

  • Energy Drinks– Anche se si pensa contengano chissà quali ingredienti, queste bevande dal marketing rivolto perlopiù ai giovani sono composte essenzialmente da acqua, zucchero, e stimolanti come caffeina, ginseng, guaranà, taurina(un aminoacido normalmente presente nell’organismo).Il ginseng è presente in quantità minime, tanto che se davvero questa radice avesse le qualità che gli studi stanno cercando di dimostrare (per ora confermate solo sui topi, quindi con validità pari a zero), dovremmo berne a litri per sperare in qualche effetto. Per quanto riguarda la caffeina invece, è sempre meglio un caffè: oltre ad aiutare a ridurre la stanchezza mentale nel breve periodo (la caffeina del caffè viene assorbita velocemente), stando ad alcune ricerche presenta anche altri benefici.

 

Al prossimo articolo con gli altri tre punti!

 

Opt In Image
Soffri di Stanchezza?
Condividi:

2 Commenti

  1. Vincenzo 14 maggio 2013
    • Alessandro Gandini 14 maggio 2013

Lascia un commento