Sonnolenza dopo mangiato: l’errore che commettono tutti

Ti capita di alzarti da tavola dopo mangiato e sentirti come se avessi appena scalato una montagna? Di non desiderare altro che andare a dormire e avere la sensazione di avere un peso enorme sullo stomaco?

Se ti vedi in questa situazione, leggere questo articolo potrebbe liberarti una volta per tutte del problema della sonnolenza dopo mangiato o postprandiale.

Per prima cosa devi sapere che la digestione richiede moltissima energia: quando hai smesso di mangiare, tutte le energie che normalmente sono riservate a muscoli e cervello vengono convogliate al sistema digestivo, ed ecco spiegate spossatezza e confusione mentale.

Questa sensazione rimane viva per circa un paio d’ore, minando la produttività, l’attenzione e qualsiasi attività tu abbia in programma.

Ma è naturale sentirsi così dopo pranzo? Ovviamente no: andiamo quindi a vedere qual è la principale causa e come evitarla per alzarsi da tavola più scattanti di prima.

IL FATTORE X : CARICO GLICEMICO

Forse non hai mai sentito parlare di carico glicemico, o forse conosci il simile “indice glicemico“, ma non hai mai avuto la preoccupazione di andare a indagare cosa sia esattamente e soprattutto come tenerlo sotto controllo. La buona notizia è che non è necessario saperlo e ti basta tenere a mente alcune semplici regole per poterti dimenticare anche come si chiama.

Importante però è capire che un pasto ad alto carico glicemico provoca un veloce innalzamento della glicemia, cioè la misura dello zucchero nel sangue, fino a valori insostenibili per l’organismo. Per salvare la situazione entra in gioco l’insulina, che elimina l’eccesso di zucchero dal torrente ematico (depositandolo nelle cellule grasse), con l’effetto collaterale di abbassare drasticamente la glicemia e provocare una forte sensazione di stanchezza.

 

calltoaction1

 

Qual è la causa di un alto carico glicemico?

Sebbene conti anche la quantità di cibo ingerito, è il tipo di alimento che fa davvero la differenza. Mangiare grosse quantità di cereali, come pasta, pane, focacce ecc. (se ne mangiano troppi quando non sono presenti nello stesso pasto legumi, verdure e frutta) è certamente la causa più comune.

Peggio ancora se concludiamo il pasto con dolci di ogni tipo e zuccheri raffinati (anche il cucchiaino di zucchero nel caffè alla lunga fa la sua parte). Per fortuna, la frutta si può consumare tranquillamente grazie al suo contenuto in fibre solubili che ne limitano i danni.

 

Come strutturare un pasto a basso carico glicemico

Prima una precisazione: è impossibile saziarsi mangiando solo cereali. Questa è una fesseria diffusa da chi non capisce nulla di alimentazione (insieme a “la pasta non fa ingrassare”), e mangiare solo pasta (o peggio, pane) a pranzo fa scattare inevitabilmente il meccanismo dell’insulina di cui abbiamo parlato prima. Ne parlo in modo più approfondito nella mia guida gratuita.

La soluzione consiste nell’abbinare i cereali con fonti di proteine, che hanno la doppia proprietà di saziare facilmente e di tenere basso il carico glicemico: in questo modo qualità e quantità del cibo sono sotto controllo.

I più indicati sono i legumi, per la loro ricchezza in fibre, antiossidanti, micronutrienti e, non da meno, per la varietà. Allo stesso modo è utile aggiungere fonti proteiche animali, tranne i latticini, che provocano un forte rilascio di insulina (questo non lo dice nessuno).

Seguendo questa semplice regoletta, potrai alzarti da tavola senza risentire di nessun disturbo legato alla digestione. Mettila in pratica subito!

P.S. Ancora per oggi puoi scaricare gratuitamente l’ebook “I 5 segreti per esplodere di energia”: inserisci la tua email nel box qui sotto e premi il pulsante arancione per riceverlo all’indirizzo che hai digitato.

P.P.S. Se l’articolo ti è piaciuto, metti un “mi piace” o condividi su facebook, aiuterai altre persone a riconoscersi in questo problema e trovare la soluzione.

Opt In Image
Vuoi meno stress e più energia?

Inserisci la tua mail e premi il pulsante giallo per scaricare l'ebook gratis
"I 5 segreti per esplodere di energia"

Condividi:

68 Commenti

  1. Vincenzo 14 maggio 2013
    • Alessandro Gandini 14 maggio 2013
  2. adrian 23 maggio 2013
  3. maria 31 maggio 2013
  4. mario 9 giugno 2013
  5. Sara 23 luglio 2013
    • Alessandro Gandini 23 luglio 2013
  6. stefania 27 luglio 2013
    • Alessandro Gandini 27 luglio 2013
  7. Sofia 28 agosto 2013
    • Alessandro Gandini 29 agosto 2013
    • Antonio 1 marzo 2014
  8. marco 2 settembre 2013
  9. rko 7 ottobre 2013
    • Alessandro Gandini 7 ottobre 2013
      • Alessandra 21 febbraio 2016
  10. Angelo 23 ottobre 2013
    • Alessandro Gandini 23 ottobre 2013
      • Angelo 23 ottobre 2013
        • Alessandro Gandini 24 ottobre 2013
  11. roberta 11 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 11 novembre 2013
  12. Angelo 31 agosto 2014
  13. Manuela 20 ottobre 2014
    • Alessandro Gandini 20 ottobre 2014
  14. Erika 11 gennaio 2015
    • Alessandro Gandini 12 gennaio 2015
  15. Andrea Portoghese 24 febbraio 2015
    • Alessandro Gandini 25 febbraio 2015
  16. Dario 26 febbraio 2015
    • Alessandro Gandini 26 febbraio 2015
  17. Vito 11 aprile 2015
    • Alessandro Gandini 11 aprile 2015
  18. Lucia 18 aprile 2015
    • Alessandro Gandini 19 aprile 2015
      • Lucia Coppi 25 maggio 2015
        • Alessandro Gandini 25 maggio 2015
  19. Antonello 21 giugno 2015
    • Alessandro Gandini 22 giugno 2015
      • Antonello 23 giugno 2015
        • Alessandro Gandini 23 giugno 2015
  20. maria teresa calisai 22 luglio 2015
    • Alessandro Gandini 22 luglio 2015
  21. Antonio 3 agosto 2015
  22. Massimo 5 agosto 2015
    • Alessandro Gandini 5 agosto 2015
  23. Massimo 6 agosto 2015
    • Alessandro Gandini 6 agosto 2015
  24. irene candido 30 agosto 2015
    • Alessandro Gandini 12 settembre 2015
  25. Gaia 12 settembre 2015
    • Alessandro Gandini 12 settembre 2015
  26. Marco 8 ottobre 2015
    • Alessandro Gandini 8 ottobre 2015
      • Marco 9 ottobre 2015
        • Alessandro Gandini 9 ottobre 2015
  27. Francesca Rosati 11 gennaio 2016
  28. Isabella 22 gennaio 2016
    • Alessandro Gandini 3 febbraio 2016
  29. Patrizia 2 febbraio 2016
    • Alessandro Gandini 2 febbraio 2016
  30. Fabrizio 2 aprile 2016
    • Alessandro Gandini 2 aprile 2016
  31. Franca 10 aprile 2016
    • Alessandro Gandini 14 aprile 2016
  32. Regina 20 aprile 2016
    • Alessandro Gandini 20 aprile 2016

Lascia un commento