La stanchezza cronica è un sintomo sempre più comune al giorno d’oggi, e interessa praticamente tutte le fasce di età, in particolare le donne sotto i 45 anni: i medici riferiscono che circa un terzo dei pazienti che si rivolgono a loro lamentano la stanchezza tra i sintomi principali.

Non deve essere confusa con la Sindrome da Fatica Cronica (CFS), una patologia estremamente debilitante le cui cause sono ancora poco conosciute, ma che fortunatamente colpisce solo una piccola parte della popolazione (probabilmente tu non sei tra questi!).

Sebbene possa essere sintomo di numerose malattie (tra cui proprio la CFS), solitamente la stanchezza cronica è collegata ad uno stile di vita non ottimale, un’alimentazione sbagliata, eccessiva sedentarietà o ancora un sonno poco rigenerante, e in questa forma non viene considerata una vera e propria patologia.

La stanchezza generale è piuttosto sottovalutata dalla maggior parte dei medici che spesso si limitano a catalogarla come una serie di “disturbi depressivi”, senza tenere in conto lo stile di vita del paziente.

 

Come NON si “guarisce” dalla stanchezza?

Purtoppo molte persone credono di poter ritrovare le forze grazie all’aiuto di farmaci e/o integratori alimentari.

La realtà è che queste pillole sono spesso inutili se non dannose, e tendono a farci pensare di poter trascurare delle sane abitudini (esempio: una corretta alimentazione) “tanto prendo l’integratore”.

Gli integratori alimentari sono utili (anzi, indispensabili) solo in particolari casi di carenza accertata, oppure di diete che risultano prive di una particolare vitamina (esempio le diete vegane).

Ma un regime alimentare povero di diversi nutrienti, come può essere la dieta sbilanciata che tanti seguono, non può essere completato attraverso le pillole!

Per maggiori informazioni in questo senso, leggi il mio articolo sugli integratori.

Allo stesso modo, caffeina, ginseng e guaranà  sono solo palliativi, ovvero non contengono nessun nutriente che non si può assumere con una normale alimentazione, e tendono a dare dipendenza (i primi 3) e quindi il loro effetto svanisce non appena l’organismo si abitua.

Anche polline e pappa reale, pubblicizzati su depliant come “ricchi di sostanze stimolanti”, non contengono assolutamente nulla che non puoi trovare in frutta e verdura, anzi: ne sono addirittura poveri.

Infine, i famosi superfoods (mangostano, acai ecc.), per quanto effettivamente ricchissimi di vitamine e minerali, devono rimanere una curiosità: costosi, e alla fine non così superiori alla nostra frutta (es frutti di bosco), della quale periodicamente si scoprono nuove straordinarie proprietà. Inoltre, quantità esagerate di una vitamina possono interferire con l’assorbimento di un’altra, quindi la soluzione migliore è sempre “bilanciare” la propria dieta.

 

VINCERE LA STANCHEZZA

In questo sito ho raccolto le soluzioni alle principali cause della stanchezza fisica, divise in articoli e consultabili facilmente cliccando sulle categorie nel colonnino qui a destra.

Come vedi, la stanchezza fisica può sopraggiungere sia in caso di alimentazione scarsamente nutriente, sia in caso di sonno disturbato che per altri motivi: sicuramente leggendo gli articoli scoprirai dove stai commettendo degli errori che ti portano via le energie!

Sempre nel colonnino a destra puoi inoltre scaricare il mio ebook gratuito “I 5 Segreti per esplodere di energia”, semplicemente inserendo il tuo indirizzo email. Per il momento ho deciso di rendere il download libero a tutti, quindi non aspettare altro tempo: Scaricalo Ora!

 

Pensi che la tua stanchezza sia sintomo di una patologia? Ecco cosa devi verificare:

Valori tiroidei – Gli esami dei valori di T4, T3 e TSH servono per capire se ci sono anomalie nel funzionamento della tiroide, ghiandola fondamentale per un corretto metabolismo.

Anemia – L’anemia è una delle carenze più diffuse nel mondo, ed è definita da un bassa quantità di emoglobina nel sangue. Esistono moltissimi tipi di anemia, la maggior parte dei quali non può essere guarita con una semplice integrazione di ferro: ecco un altro esempio in cui una corretta alimentazione non può essere sostituita dall’uso di integratori.

Se rientri in un caso di anemia patologica (lievi carenze di ferro non sono considerate come malattia) chiedi consiglio al tuo medico prima di avventurarti nelle terapie fai-da-te.

Depressione – I problemi di natura psicologica possono avere grossa importanza nella comparsa dei sintomi della stanchezza, ma considera anche che spesso questi non sono altro che una conseguenza del basso livello di energia, non la causa.