A me piace molto mangiare.
E’ anche il motivo per cui da adolescente ero fortemente in sovrappeso.

Ora ovviamente ho un peso ideale che mantengo da molti anni, ma conosco perfettamente la sensazione di quei giorni in cui ti sembra di avere una fame che non finisce mai.

E’ capitato anche a te? E’ davvero frustante.

Ho iniziato scrivendoti queste righe per farti capire che per la stragrande maggioranza delle persone, è assolutamente normale aumentare di peso facilmente.

E’ assolutamente normale che la “forza di volontà” possa fare ben poco quando ti trovi di fronte a un piatto di spaghetti al pomodoro, oppure quando hai appena finito di pranzare e qualcuno ha portato il dolce, oppure quando sei a casa sul divano dopo cena e ti torna in mente che hai dei cioccolatini in dispensa.

Non voglio dire che sia impossibile resistere, magari ce la puoi fare con molto sforzo e fatica. E stress.

 

Ma voglio dirti che esiste un metodo molto più semplice e veloce per perdere peso,
senza dover seguire diete ipocaloriche estreme

E quando dico perdere peso, intendo bruciare massa grassa e mantenere i muscoli.

Sì, perché le diete dimagranti “da rivista” fanno il contrario: ti fanno perdere un mix di grasso e muscoli, e poi quando ti ritrovi a riprendere peso (perché diciamoci la verità, succede nel 95% dei casi), riacquisti solo la massa grassa.

Risultato? Corporatura flaccida, metabolismo più lento e peso uguale a quello in partenza.

Ma non sarà forse che c’è un grosso errore di fondo nel business del “perdere peso”, che continua a creare disinformazione?

 

La grande bugia del business del “Perdere Peso”

Vuoi sapere qual è? Eccola:

Per dimagrire devi contare le calorie dei cibi che mangi

 

Questa frase non solo e’ falsa, ma nasconde anche il VERO MOTIVO per cui succede quello che ti ho scritto all’inizio: avere una fame incontrollabile per tutto il giorno.

Ed ecco qui il motivo:

 

Non sono le calorie che fanno la differenza, ma il potere saziante dei cibi.

Tantissimi cibi considerati “ipocalorici” hanno un bassissimo potere saziante, e questo ti porta a mangiare molto di più di tutto il resto.

Al contrario, molti cibi considerati “ipercalorici”, hanno un potere saziante molto alto, e sono quelli che davvero ti consentono di controllare il tuo appetito, senza pensare ossessivamente al cibo tutto il giorno e soprattutto, senza avere voglia di dolce continuamente.

Un esempio?

I tanto osannati cereali integrali, o ancor peggio i prodotti da forno (fette biscottate, pane, seppur integrali) hanno un potere saziante molto basso. Portano con sé poche vitamine e minerali e non ti aiutano a mantenere la sazietà.

Un esempio classico e’ una colazione a base di fette biscottate integrali e marmellata, che non solo e’ pessima perche’ troppo ricca di zuccheri… ma ti fara’ solo avere piu’ fame dopo poche ore!

Al contrario, alcuni cibi grassi come l’avocado, l’olio di cocco e la frutta secca, pur avendo sulla carta molte calorie, se inseriti nei pasti AL MOMENTO GIUSTO ti consentono di saziarti molto velocemente, e mantenere il senso di sazietà per ore.

La frase chiave e’ quindi AL MOMENTO GIUSTO.

 

Fattore 1: Come inserire i cibi blocca-appetito nella tua dieta correttamente

 

Il problema, è che devi sapere quando e come inserirli nella tua alimentazione per fare in modo che siano efficaci, e in questa mail sto per dirti esattamente come fare.

 

#1  Colazione

Utilizza i cibi grassi e proteici a colazione. Mangiare cibi ricchi di zuccheri, anche se definiti “leggeri”, come fette biscottate integrali, biscotti “light” e marmellate, ti portera’ solo ad avere piu’ fame dopo poco tempo. E a introdurre cosi’ molte piu’ calorie di quello che pensi.

A colazione fai quindi largo uso di: avocado, uova, cocco a pezzetti e salmone affumicato. Tutti cibi ricchi di vitamine e minerali e che ti aiutano a mantenere alto il senso di sazieta’.

 

#2 Snack

Come spuntino, un’idea molto salutare e’ quella di ricorrere ai frullati di frutta e verdura. Invece di esagerare con la frutta, o peggio di utilizzare il latte vaccino, scegli il latte di cocco: questa bevanda ha dimostrato di attivare l’ormone leptina, fondamentale per regolare l’appetito.

 

#3 Pranzo o cena

Nella tua insalata a pranzo o a cena, inserisci una manciata di noci: non solo ti consentono di mangiare meno del resto, ma sono una fonte dei fondamentali grassi Omega 3.

E’ quindi chiaro che introdurre al momento giusto i cibi blocca-appetito è il modo più efficace per eliminare la fame finta o nervosa.

Tuttavia, per esperienza mia personale e in seguito con i miei clienti, so benissimo che ci sono molte persone che ingrassano “solo a guardare” un vassoio di dolci.

Questo è un problema molto grande, perché ti fa ingrassare ANCHE se mangi i cibi GIUSTI e nelle GIUSTE QUANTITA’.

Ma perché succede?

Perché hai un metabolismo lento.

Il metabolismo lento e’ una delle prime cause di sovrappeso!

In tutto questo, la buona notizia è che anche se pensi di avere un metabolismo lento “come genetica”, puoi fare molto per tornare a bruciare grassi normalmente.

Attenzione: non sto dicendo che è possibile diventare come quelle persone che possono permettersi di mangiare tutto senza ingrassare… quelli sono casi “rari”.

Ma se ti dicessi che puoi mangiare cibo fino a sazietà, senza ingrassare ma addirittura perdendo peso, saresti interessato?

Io penso di sì.

 

Fattore 2: Come aumentare il metabolismo in modo da bruciare di più e
perdere peso senza mangiare di meno

 

Se hai un metabolismo lento, nessuna dieta ipocalorica ti aiuterà a perdere peso.

Al contrario, le diete dimagranti estreme non faranno altro che abbassare ancora di piu’ il tuo metabolismo, bloccando il dimagrimento e… portando il tuo organismo in una situazione di “emergenza”, il che vuol dire che quando tornerai a mangiare normalmente, metterai su peso molto velocemente.

Ecco perché il 95% delle persone che riescono a perdere peso dopo una dieta, lo recuperano (a volte con gli interessi) nei successivi 3 mesi.

La soluzione quindi NON e’ una dieta ipocalorica.

Ma e’ ACCELERARE il metabolismo. Come fare?

 

Ecco i 3 Passi fondamentali:

1) Consuma i cibi che aumentano il metabolismo naturalmente.

Non li conosci? Eccoli: noci, te’ verde, cacao amaro, olio di cocco.

 

2) Alterna attività fisica intensa e moderata

Ad esempio se fai sport tipo il Walking (camminata veloce), inserisci degli “sprint” di pochi secondi e poi torna a camminare.
Quindi ripeti l’esercizio almeno 6-7 volte.

 

3) Alimentazione su misura

I nutrienti NON sono tutti uguali: scegliere le giuste fonti di proteine, grassi e carboidrati in modo da aumentare la QUALITA’ della tua dieta è il terzo fattore (e probabilmente il più importante) in grado di aumentare il metabolismo.

 

Queste informazioni che ho appena condiviso con te sono estremamente efficaci per perdere peso in modo naturale, rapido e duraturo.

Tuttavia, so bene che metterle in pratica non è semplice per tutti. E senza metterle in pratica, i risultati non arriveranno mai.

Questo a causa di un elemento che viene sempre trascurato, ma che fa la differenza tra chi riesce a perdere peso definitivamente e cambiare la propria vita e ogni anno è sempre più lontano dal risultato che desidera.

Sto parlando di…

 

Fattore 3: L’aspetto mentale – Come “guidare” la propria mente per
raggiungere i risultati (e non boicottarli)

 

Il motivo principale per cui le persone si bloccano e non riescono a dimagrire dopo pochi giorni dall’inizio di una nuova dieta è che sottovalutano l’aspetto mentale.

ATTENZIONE: l’aspetto mentale NON è la forza di volontà.

Come ho scritto ad inizio articolo, la forza di volontà da solo è molto “debole” e non basta per raggiungere un obiettivo importante come il perdere peso definitivamente.

Eppure, ci illudiamo sempre che “questa volta sarà diverso” (non è così?).

La realtà è che anche l’aspetto mentale necessita di 3 indicazioni pratiche, senza le quali il tuo fallimento è assicurato. Eccole:

 

1) Divertimento

Hai letto il titolo di questo articolo? “Come perdere 10 Kg in 9 settimane”. 9 settimane sono 63 giorni, un tempo troppo lungo per cercare di convincerti a fare qualcosa che odi.

Quindi, fai invece qualcosa che ti piace.

Ti do qualche idea:

Trattati bene a tavola. Mangiare bene significa anche scegliere prodotti di alta qualità.

Salmone, fragole e mirtilli, noci brasiliane, riso nero sono tutti cibi che la maggior parte delle persone, che segue una dieta monotona (e dannosa) non mangia quasi mai. Ma hanno un sapore incredibile e sono ottimi per la linea.

Fai un’attività che ti piace. Chi dice che fare attività fisica significa passare un’ora al giorno sulla cyclette o peggio comprare uno di quei tristi macchinari delle televendite? Scegli di fare qualcosa che ti permetta di passare del tempo alla luce del sole, meglio ancora se in luoghi naturali.

  • Gioca a frisbee al parco.
  • Compra un cane e portalo fuori ogni giorno (e fallo correre).
  • Fai giardinaggio.
  • Organizza un’escursione.
  • Fai una lezione di prova di Yoga o di Qi Gong.

 

2) Motivazione

Per raggiungere il tuo obiettivo, hai bisogno di mantenere alta la tua motivazione.

Farlo è molto semplice e non hai bisogno di imparare tecniche segrete e strategie complicate:

NON salire sulla bilancia ogni giorno. Le peso corporeo può cambiare per diversi motivi, anche di 2-3 chili. Pesarti di continuo alimenta solo il tuo stress: se farai le cose per bene, raggiungerai il tuo risultato nelle nove settimane, ma non in nove giorni!

Fatti delle foto prima/dopo. Prima di iniziare il tuo percorso, fatti delle foto senza vestiti davanti allo specchio. A differenza del peso, che non si “vede”, la tua immagine è quella che davvero deve motivarti a cambiare.

Acquista, se non li hai già, un paio di jeans leggermente più stretti, che vuoi assolutamente indossare al termine del tuo percorso di dimagrimento.

Prima di mangiare qualsiasi cosa, chiediti: “ho davvero appetito? Mi mangerei una bistecca?”. Se non sei sicuro o sicura della risposta, aspetta 10 minuti. Nella maggior parte dei casi, ti ritrovi a voler mangiare qualcosa di dolce solo per soddisfare una “voglia” e non il vero appetito.

Proprio di quest’ultima cosa, ne parlo nel punto 3:

 

3) Riconoscere i segnali che ti invia il corpo da quelli che ti invia la mente.

Ripeto:

Se vuoi perdere peso, devi prima capire se stai seguendo quello che ti chiede il tuo corpo, o quello che ti comanda la tua mente.

La mente controlla l’appetito e la sazieta’, ma molto spesso i segnali che manda non sono veritieri.

Se ti e’ mai capitato di mangiare per nervosismo, per stress, per noia, o di mangiare troppo senza sentirti sazio, allora sai esattamente di cosa sto parlando.

E mangiare senza avere appetito e in modo disordinato ti porta a peggiorare ulteriormente la situazione.

Come fare quindi per “zittire” la mente e mangiare QUANDO e COME hai davvero bisogno?

 

Devi rompere questo circolo vizioso, e per farlo devi seguire un’alimentazione che
regolarizzi L’EQUILIBRIO ORMONALE

Gli ormoni entrano in gioco in tutte le funzioni dell’organismo, compreso il senso di appetito e di sazietà durante la giornata.

Finora abbiamo visto i 3 passi fondamentali che ti permettono di bruciare grasso in
maniera sana e nel modo più facile e veloce…

…e il filo conduttore di questi 3 passi è REGOLARIZZARE GLI ORMONI

Infatti quando l’attivita’ ormonale e’ equilibrata, succede questo:

1 – Dopo un normale pasto, ti senti sazio e non hai voglia di mangiare fino
al pasto successivo;

2 – Il tuo metabolismo e’ veloce e se ogni tanto “sgarri”, NON ingrasserai;

3 – La tua voglia continua di carboidrati, zuccheri e dolci, scompare.

 

Ma come arrivare a questo risultato?

Sono 7 le indicazioni pratiche che ho preparato per te e che puoi mettere in pratica subito:

1) Diminuisci drasticamente il consumo di cereali, mantenendo solo quelli senza
glutine (riso, grano saraceno, amaranto, quinoa) e abbinandoli ad una fonte
di proteine (carne, pesce, legumi, uova).

 

2) Elimina latte, latticini e formaggi in genere.

 

3) Incomincia la giornata con acqua e limone, oppure te’ verde o bianco.
Fai una colazione con fonti di proteine e grassi sani (frutta secca, cocco, avocado),
e frutta fresca (evita le banane, molto zuccherine, e preferisci frutti di bosco,
ananas e agrumi).

 

4) Inserisci nella tua dieta barbabietole rosse, carote, cipolle e spinaci, tutte verdure altamente nutrienti, ricche di antiossidanti e che non appesantiscono la digestione.

 

5) Inserisci le giuste fonti di proteine. Ecco le migliori: carne di manzo, pesce
(soprattutto salmone, trota, molluschi e crostacei), uova biologiche,
lenticchie, fagioli neri.

 

6) Cura la qualità del tuo sonno. Un sonno di bassa qualita’, oppure troppo
breve (meno di 7 ore) e’ direttamente collegato ad accumulo di grasso
nella zona addominale.

Inoltre, dormire poco e male aumenta i livelli di stress, che a loro volta
provocano insonnia: insomma, e’ un circolo vizioso dal quale devi
tenerti lontano.

 

7) Fai attività fisica ad intervalli. Che vuol dire? Significa che per velocizzare
la perdita di peso, gli esercizi migliori non sono la cyclette, il jogging o
la camminata lenta, ma un misto di attivita’ intense seguite da un
periodo di riposo.

 

>>> Se vuoi un’alimentazione su misura, visita questa pagina <<<