Come accelerare il metabolismo naturalmente in 3 passi

te-verde

Se vuoi perdere peso o mantenere il tuo peso attuale senza difficoltà, la prima cosa a cui devi pensare è come accelerare naturalmente il metabolismo.

 

Se fai parte di uno dei seguenti casi:

  • Se riuscito a perdere peso, ma l’hai riacquistato subito dopo;
  • La tua percentuale di massa grassa scende molto lentamente, pur con una buona alimentazione;
  • Ogni volta che “sgarri”, metti su chili immediatamente.

 

Allora leggi con attenzione questo articolo, perchè fa proprio al caso tuo. Infatti avere sempre il proprio metabolismo basale veloce è importante non solo durante il dimagrimento, ma anche successivamente nel mantenimento.

Purtroppo intorno a questo argomento girano diversi “miti” infondati (scoprirai il più diffuso di questi tra poche righe), così le persone si trovano a mettere in pratica suggerimenti divulgati da siti di “benessere” ottenendo ZERO risultati (e correndo anche qualche rischio).

 

Il metodo più diffuso (e sbagliato) per velocizzare il metabolismo

Il suggerimento più comune che le persone seguono per tentare di velocizzare il dimagrimento è quello di fare tanti piccoli pasti durante il giorno, anche 6 o 7. Tuttavia, è stato ampiamente dimostrato che questa pratica è del tutto inutile.
Qui trovi lo studio (ovviamente in inglese):
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19943985

 

Ma non solo fare troppi pasti al giorno non ti farà aumentare il metabolismo basale, ma addirittura può crearti seri problemi di salute. Infatti mantenere continuamente sotto sforzo l’apparato digerente costringe il pancreas ad un superlavoro.
Come sai, il pancreas (e precisamente le sue cellule beta) è adibito alla produzione di insulina. Quando questa avviene incessantemente per tutta la giornata, nel lungo periodo aumenta il rischio di diabete di tipo II.
Queste non sono speculazioni, è stato dimostrato: e vuoi leggere lo studio lo trovi qui:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22834840

 

Questo non significa che velocizzare il metabolismo sia difficile. Se il tuo metabolismo si è abbassato, ad esempio a causa di un’orribile quanto inutile dieta ipocalorica, rimediare al danno è sempre possibile, ma devi sapere come farlo.

Ora che abbiamo sfatato uno dei più grandi miti riguardo al dimagrimento, andiamo a vedere come puoi farlo in modo efficace seguendo questi 3 passi:

 

Passo 1 – Attività fisica mirata

Molte persone, nel tentativo di dimagrire, perdono tempo con le lunghe passeggiate, il jogging e la cyclette. Per poi rendersi conto dopo pochi giorni che questi esercizi sono noiosi e richiedono molto tempo libero.
Attività aerobiche come queste sono sicuramente utili per molti aspetti (basta pensare ai benefici per la salute di ossa, articolazioni, muscoli, sistema circolatorio, vie respiratorie etc.) ma NON rappresentano la scelta ottimale quando si tratta di accelerare il proprio metabolismo basale.

A questo scopo, la via più veloce ed efficace è l’allenamento infrequente ad alta intensità (anche detto HIIT), che consiste nell’alternare brevi tempi di riposo (esempio, 30 secondi) ad altrettanto brevi tempi di lavoro ad alta intensità, come uno sprint.

 

Passo 2: Ecco le giuste modifiche alla tua alimentazione

L’alimentazione ha ovviamente un ruolo molto importante. Ci sono 3 regole che devi seguire per essere certo di seguire un’alimentazione che favorisca l’aumento del metabolismo:

 

– Scegli le giuste proteine

Le proteine sono molto importanti nella dieta, in particolare se vuoi aumentare il metabolismo. Evita i pasti a base di soli carboidrati, sia a pranzo (quindi MAI mangiare solo cereali senza una fonte di proteine) sia a colazione (niente biscotti, fette biscottate e marmellata). Proprio riguardo alla colazione, puoi leggere questo articolo.

 

– Scegli i giusti grassi

Anche i grassi, come le proteine, producono un effetto termico molto superiore ai carboidrati, e questo li rende importanti per mantenere un metabolismo alto. Parlando di grassi però è molto importante scegliere quelli della qualità migliore.

Evita quindi gli Omega6 (contenuti in particolare in tutti quegli oli che non siano di oliva, cocco e lino e la maggior parte dei cibi pronti), i formaggi (che contengono il peggior tipo di grassi saturi), i grassi idrogenati e ovviamente per quanto possibile i grassi cotti.

 

– I 3 cibi che aumentano il metabolismo

Ci sono poi 3 alimenti che hanno dimostrato una buona capacità di aumentare il metabolismo e aiutare la perdita di peso. Eccoli:

 

1) Olio di cocco – Avevo già parlato dell’olio di cocco. Le sue proprietà per la perdita di peso derivano dal suo contenuto in grassi a catena media, che aiutano a bruciare più calorie nel corso della giornata (fonte)

2) Caffè – Sul caffè e sulla caffeina sono stati eseguiti tantissimi studi, anche se la maggior parte di questi richiede ulteriori conferme perché poco significativa. Una proprietà però che sembra correttamente attribuita al caffè è proprio quella di aumentare il consumo calorico a riposo (fonte)

3) Tè verde – Oltre ad essere ricco di antiossidanti (le quasi famose catechine), il tè verde può aiutarti a perdere peso, specialmente se il suo consumo è associato ad attività fisica (magari con il metodo che ti ho spiegato prima). Qui la fonte.

 

Passo 3: Un sonno perfetto

Forse ti sorprenderà saperlo, ma anche il sonno influenza la tua capacità di perdere peso. Sul sonno si stanno scoprendo molte cose interessanti (e moltissime sono ancora da scoprire), ma difficilmente queste vengono diffuse quanto meritano.

Una di queste collega la qualità (e la quantità) di sonno alla perdita di peso. In questo studio ad esempio puoi vedere come le persone che dormivano meno ore riuscivano a perdere sensibilmente meno peso rispetto a quelle che potevano sfruttare più ore di sonno.

Ti suona strano? In realtà anche questo processo, come tutti quelli che avvengono nel nostro organismo, è determinato dall’azione degli ormoni. Dormire di meno ad esempio aumenta la produzione dell’ormone grelina (che stimola l’appetito) e inibisce quella di leptina (ormone della sazietà).

Questo ovviamente è solo uno (e sicuramente non il più importante) dei benefici che un ottimo sonno può portare alla qualità della tua vita. Come vedi, anche parlando del metabolismo, Alimentazione, Movimento e Sonno sono strettamente legati e sono la chiave per raggiungere un’energia fisica e mentale eccellenti.

I suggerimenti che ti ho dato oggi sono un piccolo estratto di quelli che puoi trovare nel mio Programma completo Vinci la Stanchezza (del quale tra l’altro, ho rilasciando una nuova versione ampiamente migliorata e aggiornata pochi giorni fa).
Clicca qui ora per leggere la presentazione del Programma!

Per questo articolo è tutto. Spero ti abbia aiutato a rimettere ordine su quelli che sono i consigli che tutti “ripetono ma senza averli mai verificati” e quali invece sono le realtà ben dimostrate.

Non ti resta che metterlo in pratica!

Se l’articolo ti è piaciuto o hai una domanda, scrivi pure il tuo commento qui sotto, ti risponderò personalmente.

Passa un’ottima giornata,

Alessandro Gandini
Consulente di Naturopatia Scientifica

 

Opt In Image
Soffri di Stanchezza?
Condividi:

11 Commenti

  1. Giulia 13 ottobre 2014
    • Alessandro Gandini 13 ottobre 2014
  2. Michelangela 14 ottobre 2014
  3. Martina 14 ottobre 2014
  4. Alessandro Gandini 16 ottobre 2014
  5. Antonio 27 ottobre 2014
    • Alessandro Gandini 28 ottobre 2014
  6. Antonio 30 ottobre 2014
    • Alessandro Gandini 2 novembre 2014
  7. penny 13 settembre 2016
    • Alessandro Gandini 15 settembre 2016

Lascia un commento