Come riconoscere il vero integrale

Bene, hai scoperto i vantaggi dei cereali integrali, hai deciso di cambiare in meglio la tua alimentazione, vai al supermercato e cerchi tutte le confezioni dopo c’è stampato bello grosso “INTEGRALE”.

“Ah che bello, questo sì che mi fa bene… da oggi niente più porcherie raffinate che mi fanno stare male”! Tutto giusto? No: se stai cercando di cambiare in meglio la tua alimentazione devi leggere questo articolo, purtroppo comprare tutto integrale senza leggere bene le etichette può non solo essere una spesa superflua senza benefici, ma addirittura essere controproducente in termini di salute!

 

L’inganno del finto integrale

Infatti la maggior parte degli alimenti che trovi al supermercato reclamizzati come integrali, non lo sono affatto… te lo dico per esperienza!

Si tratta di un vero e proprio inganno: questi farinacei sono prodotti con farine bianche raffinate arricchite di crusca, e secondo una stupida legge un prodotto raffinato integrato con crusca… può essere chiamato integrale!

In realtà un prodotto così ottenuto non può essere chiamato integrale, primo perché privo di germe, secondo perché la nostra definizione vuole che un prodotto sia considerato integrale quando questo viene venduto in condizioni simili a come viene raccolto… cosa che qui non accade.

Un alimento completo, integrale, non è solo la somma delle sue componenti: le migliaia di sostanze che contiene cooperano per garantire il massimo assorbimento dei nutrienti, la massima digeribilità, la massima protezione contro le malattie, tutti vantaggi che un prodotto “devitalizzato” come il raffinato o il finto integrale non può garantire.

Ma c’è di più: consumare questo falso integrale può essere perfino controproducente, perché le fibre isolate possono rendere difficile  l’assorbimento di alcuni micronutrienti importanti, ed inoltre non garantiscono nessun vantaggio in quanto a motilità intestinale: infatti, per chi è stitico, prendere cucchiaini e cucchiaini di crusca al giorno non serve a nulla.

 

calltoaction1

 

Come rinoscere il vero integrale

Nella maggior parte dei casi basta leggere l’etichetta: scoprirai come tantissime confezioni di grissini, crackers, biscotti riportano come ingredienti “farina, cruschello (o crusca) ecc.”: questi prodotti sono ovviamente da evitare perché costosi e totalmente inutili.

I prodotti veramente integrali hanno come ingredienti “farina integrale” e sono di solito la minoranza nei comuni supermercati, mentre solitamente la fanno da padrone nei negozi di alimenti naturali.

Ah, un ultimo appunto sul pane: quello veramente integrale non l’ho mai trovato, e da un pezzo ho smesso di cercarlo. Viene molto meglio fatto in casa!

 

Attenzione: un appunto doveroso…

Le farine integrali sono sicuramente più salutari di quelle raffinate.

Tuttavia, l’eccesso di cereali, sia bianchi sia integrali, è deleterio per la salute. Soprattutto i prodotti da forno classici, che contengono lievito e glutine, andrebbero ridotti il più possibile.

Ne parlo in modo approfondito e ti spiego come puoi sostituirli al meglio nel mio ebook “I 5 segreti per esplodere di energia“, che puoi scaricare GRATIS cliccando qui.

E’ tutto, un caro saluto.

Alessandro Gandini
Consulente di Naturopatia Scientifica

 

 

Opt In Image
Vuoi meno stress e più energia?

Inserisci la tua mail e premi il pulsante giallo per scaricare l'ebook gratis
"I 5 segreti per esplodere di energia"

Condividi:

27 Commenti

  1. mariangela 14 aprile 2013
    • Alessandro Gandini 14 aprile 2013
  2. gardenia 2 settembre 2013
  3. mpalos 29 settembre 2013
  4. Albina 26 gennaio 2014
  5. Gegè 28 gennaio 2014
  6. Silvia 8 marzo 2014
    • Alessandro Gandini 11 marzo 2014
  7. Silvia 8 marzo 2014
    • Alessandro Gandini 11 marzo 2014
      • DOMENICO TRIPODI 26 ottobre 2015
  8. maria 21 luglio 2014
  9. Elio Mazzarella 25 agosto 2014
    • Alessandro Gandini 25 agosto 2014
  10. Claudio 29 settembre 2014
    • Alessandro Gandini 30 settembre 2014
  11. Damiano 12 ottobre 2014
  12. mati 2 gennaio 2015
  13. massimo 9 gennaio 2015
  14. Fabio 1 febbraio 2015
  15. Chiara 5 marzo 2015
    • Alessandro Gandini 5 marzo 2015
  16. LUNA 24 maggio 2015
    • Alessandro Gandini 24 maggio 2015
  17. Cinzia 10 novembre 2015
  18. Gabriele 11 dicembre 2015
    • Alessandro Gandini 14 dicembre 2015

Lascia un commento