Carne al vapore? Ecco quale e come cuocerla

carne al vapore

Si parla tanto di pesce al vapore, verdure al vapore… ma molto poco di carne al vapore.
In realtà, cuocere la carne al vapore è ancora più importante che non la verdura!

Come saprai, questo tipo di cottura è in assoluto il più salutare che esista: gli alimenti mantengono quasi inalterate le loro proprietà nutritive (ovvero, non perdono vitamine e minerali preziosi), non ci sono fuoriuscite di sostanze pericolose (esempio, pentole in teflon) e non è necessario aggiungere grassi, sale e altri condimenti per rendere il piatto più gustoso (quindi ottima scelta anche se devi perdere peso).

E se non hai mai cotto la carne in questo modo, dovresti iniziare a farlo adesso. Ecco due buoni motivi:

1 – La carne contiene importantissimi micronutrienti difficili o impossibili da trovare nei vegetali, come zinco, vitamina B12, magnesio e via dicendo. Cuocere la carne al vapore è fondamentale per assumerne il più possibile in modo naturale, senza dover ricorrere a integratori.

2 – In questo modo eviti di bruciacchiare la carne. Infatti le parti che imbruniscono dopo la cottura, non sono altro che la parte visibile degli AGE, un gruppo di sostanze tossiche di cui ho parlato in questo recente articolo.

Ora che hai capito l’importanza di questa tecnica di cottura a 360 gradi, passiamo alla pratica:

Come cuocere la carne al vapore: guida step by step

Un altro vantaggio che noterai è che a differenza di altri metodi di cottura, con la cottura al vapore puoi letteralmente dimenticarti della carne finché non sarà pronta, magari avendo solo l’accortezza di aggiungere abbastanza acqua all’inizio.

Per cuocere al vapore, preferibilmente hai bisogno di una vaporiera. Le puoi trovare in plastica (più economiche) o in vetro. Assicurati solo di acquistarne una con il contenitore sufficientemente grande, se cucini per più persone contemporaneamente. Potrai utilizzare la stessa vaporiera anche per cuocere altri cibi (verdure, riso etc.) senza nessun problema.

Ecco come puoi cucinare i diversi tipi di carne:

 

Pollo al vapore

 

Il pollo è il tipo di carne più comunemente cotta secondo questo metodo.pollo al vapore

  • Passo 1 – Porta l’acqua ad ebollizione e disponi il pollo nella vaporiera;
  • Passo 2 – Cuoci per 8-10 minuti senza sollevare il coperchio per non rallentare la cottura;
  • Passo 3 – Con un termometro, a fine cottura accertati che la temperatura interna del pollo sia superiore a 74 gradi, il limite minimo di sicurezza consigliato. Per una misura precisa, controlla la temperatura nella parte in cui il pollo risulta più spesso.(Immagine: pollo al vapore e funghi shitake)

 

Manzo al vapore

 

La cottura al vapore ti permette di preparare una più sana versione del bollito di manzo, utilizzando la punta di petto.manzo al vapore

  • Passo 1 – Taglia la punta di petto in fette dallo spessore di circa mezzo centimetro;
  • Passo 2 – Aggiungi non meno di 8 cm di acqua nel contenitore apposito, portala ad ebollizione e per sicurezza controllane il livello a intervalli di 40 minuti durante la cottura;
  • Passo 3 – Disponi le fette su un singolo strato all’interno della vaporiera;
  • Passo 4 – Cuoci per almeno 2 ore.

(P.S. il manzo nella foto qui a destra è cotto al vapore secondo la ricetta del Pastrami).

 

Maiale al vapore

 

maiale al vapore

  • Passo 1 – Porta l’acqua ad ebollizione e disponi le braciole o fette di maiale nell’apposito contenitore;
  • Passo 2 – Cuoci per circa 10 minuti;
  • Passo 3 – Lascia riposare un paio di minuti.

Come saprai se segui il mo sito, la carne di maiale è un alimento piuttosto difficile da digerire, anche in questa versione al vapore.

Se vuoi migliorare efficacia e velocità della tua digestione e se hai dei chili da perdere, manzo e pollo sono eccellenti.

 

 4 Consigli per rendere la carne al vapore un pasto coi fiocchi

1) Apri sempre un pasto a base di carne con delle verdure crude ricche di antiossidanti, condite con olio extravergine di oliva spremuto a freddo. Ti consiglio: radicchio, rucola, carote, peperoni, pomodori.

2) Per rendere la carne più saporita (e se non devi perdere peso) puoi preparare della salsa maionese a casa, avendo cura di scegliere uova biologiche (o perlomeno allevate all’aperto) e olio di oliva. Ovviamente la maionese del supermercato è da scartare, equivale a cibo spazzatura.

calltoaction1
3) Per mantenere ancora meglio il sapore della carne durante la cottura, prepara uno strato di foglie di lattuga sul quale posizionerai la carne, aiuterà a non disperderne gli aromi.

4) Aggiungi erbe e spezie all’acqua in ebollizione per dare diverse sfumature di sapori a questa cottura.

 

Per concludere

Come vedi, la cottura a vapore è non solo la più sana in assoluto, ma è anche facile e veloce da mettere in pratica. Tutto ciò di cui hai bisogno è una vaporiera (anche se puoi sempre risolvere con il vecchio metodo pentola + cestello in acciaio).

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento qui sotto!

Alla prossima

Alessandro Gandini

 

 

Opt In Image
Soffri di Stanchezza?
Condividi:

21 Commenti

  1. Davide 6 gennaio 2015
    • Alessandro Gandini 6 gennaio 2015
  2. giusy 6 gennaio 2015
    • Alessandro Gandini 6 gennaio 2015
  3. daniella 7 gennaio 2015
    • Alessandro Gandini 15 gennaio 2015
  4. Michelangela 12 gennaio 2015
    • Alessandro Gandini 15 gennaio 2015
  5. Vittorio 14 gennaio 2015
    • Alessandro Gandini 15 gennaio 2015
  6. emanuela 10 maggio 2015
    • Alessandro Gandini 14 maggio 2015
  7. Debora 17 agosto 2015
    • Alessandro Gandini 17 agosto 2015
      • Debora 17 agosto 2015
        • Alessandro Gandini 18 agosto 2015
          • Debora 19 agosto 2015
  8. Rosy 1 febbraio 2016
    • Alessandro Gandini 1 febbraio 2016
  9. Gabriel 15 settembre 2016
    • Alessandro Gandini 15 settembre 2016

Lascia un commento