Le arachidi fanno bene o male? La cremosa verità

arachidi

Ma le arachidi fanno bene o male?

Prendo spunto da un commento che un lettore mi ha lasciato sotto all’articolo sulle proprietà della frutta secca, dove mi ha chiesto se le arachidi sono un alimento che può essere consumato tranquillamente o no… e il motivo per cui non le ho citate.

Presto detto: le arachidi sono in realtà legumi!

Quindi non portano con sé alcuni benefici tipici della frutta secca, ma questo non significa che siano un cibo da evitare.

Ma andiamo per ordine:

“Le arachidi fanno bene?”

Mangiare arachidi ha sia aspetti positivi sia negativi. Cominciamo da quelli negativi:

  • Sono ricche di lectine.
    Le lectine sono antinutrienti presenti in decine e decine di vegetali e legumi, ma normalmente in piccole quantità. Le arachidi invece ne sono molto più ricche, è questo potrebbe creare problemi alla barriera intestinale (lo strato di cellule che separa il tubo digerente intestinale dall’interno dell’organismo).
  • Possono creare allergie o intolleranze.
    L’allergia alle arachidi è ben conosciuta, tuttavia può verificarsi anche in altre forme, senza per forza portare ad uno shock anafilattico: mal di testa, indigestione e reflusso acido.
    Le arachidi tostate sono più allergeniche, dal momento che la tostatura ne altera la struttura delle proteine (studio).
    Inoltre, se i legumi ti creano gonfiori e problemi intestinali, è probabile che anche le arachidi facciano lo stesso.pianta arachidi

Detto ciò, questo legume porta anche dei benefici.

In particolare ha dimostrato di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari (studio 1 e studio 2) migliorando il rapporto tra colesterolo buono e colesterolo cattivo, grazie ai grassi monoinsaturi che contiene (proprietà simili all’olio d’oliva, per capirci).

 

Le proprietà nutrizionali

Questi sono i principali nutrienti contenuti in 100 grammi di arachidi:

 

Vitamina B1

Vitamina B3

Vitamina B5

Vitamina E

Magnesio

Calcio

Potassio

Sodio

Calorie

 

0,6 mg

12 mg

1,7 mg

8,3 mg

168 mg

92 mg

700 mg

15 mg

600 Kcal

Le arachidi sono anche buone fonti di

  • Polifenoli antiossidanti
  • Coenzima Q10
  • Resveratrolo (lo stesso antiossidante del vino rosso).

 

Le arachidi fanno ingrassare?

Purtroppo, le arachidi sono da evitare per chi vuole perdere peso, perché NON hanno la proprietà di stimolare la sazietà come abbiamo visto fare ad altri cibi grassi, per esempio la frutta secca, le uova e il burro di cocco.

Infatti, questo è uno dei motivi per cui in America il burro di arachidi è uno dei cibi che crea più dipendenza in assoluto, forse più di qualsiasi dolce (un Americano mediamente consuma 3,5 Kg di arachidi all’anno, un Europeo 1 Kg).

 

Burro di arachidiburro d'arachidi

Il burro di arachidi non è sano come le creme di frutta secca, ovvero crema di mandorle, di anacardi, nocciole, pistacchi e altre ancora.

Questo perché a meno che non lo prepari a casa tua, quello in commercio contiene oli vegetali idrogenati (grassi trans), quindi è un cibo spazzatura.

Probabilmente il burro d’arachidi crea ancora più dipendenza per via delle alte quantità (e scarsa qualità) di grassi e sale, per la tostatura e la consistenza cremosa.

 

Olio di arachidi

L’olio di arachidi è ancora peggiore dal momento che presenta un rapporto sbilanciatissimo Omega 3 / Omega 6 a favore dei secondi, e va quindi eliminato.

 

Arachidi e colesterolo

Non contenendo grassi cattivi, le arachidi al naturale non aumentano il colesterolo.

Al contrario il burro di arachidi e l’olio di arachidi contengono rispettivamente grassi trans e Omega 6 responsabili dell’aumento di colesterolo cattivo (LDL) rispetto al colesterolo buono (HDL).

 

Conclusione

A questo punto, se ti stai ancora chiedendo se le arachidi fanno bene o male, tieni a mente questi tre suggerimenti:

1) Se devi perdere peso, evita il burro di arachidi. Piuttosto, come fonte di grassi scegli tra queste 7 fonti di grassi buoni;

2) Da utilizzare come snack, scegli la frutta secca: ha nutrienti e proprietà migliori, anche nel caso delle creme;

3) Se le tolleri bene e non hai bisogno di dimagrire comunque, non le demonizzare: sono lontane dall’essere un cibo spazzatura.

Tutto qui.

Se l’articolo ti è stato utile, condividilo su Facebook!

Un caro saluto,

Alessandro Gandini
Consulente di Naturopatia Scientifica

 

Opt In Image
Soffri di Stanchezza?
Condividi:

6 Commenti

  1. Gabriella 5 maggio 2015
    • Alessandro Gandini 5 maggio 2015
  2. Antonio 5 maggio 2015
    • davide 7 giugno 2016
      • Alessandro Gandini 9 giugno 2016
  3. Alessandro Gandini 7 maggio 2015

Lascia un commento