4 cibi da evitare (ma che sono considerati sani)

cibi-da-evitareIn questo articolo non ti elencherò i soliti alimenti “junk food” che tutti sappiamo vanno evitati il più possibile, ma ho raccolto i 4 più pericolosi cibi da evitare che vengono erroneamente considerati “sani”.

E’ assurdo come ancora nel 2013 questi prodotti vengano decantati come alternative salutari: di fatto i presunti benefici non sono altro che delle false convinzioni instaurate nella mente delle persone nel corso di anni, e rinforzate oggi da spot in TV, articoli commerciali su riviste o addirittura interventi di esperti pagati durante programmi televisivi.

Senza allungare troppo il discorso, andiamo allora a vedere di quali alimenti sto parlando e i motivi per cui dovresti farne a meno:

 

4 Cibi da Evitare

 

#1 – Oli di semi


Il motivo per cui i vari oli di semi di girasole, di mais, di soia continuano a riscuotere successo sta nel fatto che la gente ancora oggi crede all’associazione “origine vegetale = sano“.

Ma non c’è nulla di più falso.

Questi oli hanno un’altissima concentrazione di Omega6 e un bassissimo contenuto di Omega3. Come sai, il rapporto tra  gli Omega6 e gli Omega3 assunti con la dieta deve essere il più possibile bilanciato, magari con una leggera prevalenza di Omega6.

Ma questi oli contengono fino a 70 (settanta) volte Omega6 rispetto agli Omega3!

Una conseguenza (tra le tante)? L’indebolimento del sistema immunitario

 

#2 – Formaggi

Si tende a pensare che i formaggi siano un alimento assolutamente sano, “d’altronde sono ricchi di calcio”. L’errore più comune è accomunare latte e latticini: in realtà i valori nutrizionali di latte e formaggi sono completamente diversi!

Ma c’è un motivo per cui ho inserito i formaggi in questa lista di alimenti da evitare, e va al di là delle chiacchiere sulle calorie.

Il formaggio è ricco di un grasso saturo a catena lunga chiamato acido palmitico sn-2. Secondo una ricerca pubblicata sul Journa of Clinical Investigation effettuata dalla dottoressa Deborah Clegg, questo acido grasso una volta ingerito (anche in piccole dosi) altera immediatamente la biochimica del cervello riguardante il controllo della fame (parliamo ad esempio di ormoni come la leptinaportandoci a mangiare molto più del dovuto.

Questo meccanismo è veloce ed inesorabile: ecco perché non ha assolutamente senso dire “formaggio sì ma poco”: il danno è già fatto, e anche se hai moltissimo autocontrollo e riesci a non mangiarne altro, terminerai il pasto con un fastidioso senso di fame…

 

#3 – Margarina

A chi si interessa un minimo di nutrizione è noto che la margarina sia un “alimento” da cui stare lontani. Ma se la troviamo ancora nei supermercati significa che la disinformazione è ancora alta, quindi mi rivolgo soprattutto a chi cade dalle nuvole leggendo queste righe.

Anche qui, come per gli oli di semi, l’errore sta nel considerare gli alimenti di origine vegetale migliore di quelli animali, senza però pensare a come questi vengono prodotti!

La margarina è di fatto uno “pseudoalimento” totalmente artificiale, che si ottiene tramite idrogenazione di oli vegetali. Questo processo porta alla formazione degli acidi grassi trans, responsabili dell’aumento del colesterolo LDL (cattivo).

Quali sono i motivi per cui molti scelgono la margarina? Spesso, perché intolleranti al lattosio. Un’alternativa poco conosciuta è il Ghee (burro chiarificato), ovvero il burro costituito dal 100% di grassi e quindi zero lattosio. Ma il Ghee, seppur meglio della margarina, è ricco di acido palmitico, il motivo per cui ho inserito i formaggi in questa lista.

Che fare allora? Esiste per fortuna un’alternativa più sana, che mette d’accordo anche i vegani: ma ne parlerò in un prossimo articolo (resta sintonizzato/a!).

 

#4 – Succo d’agave

Come quarto tra i cibi da evitare inserisco un alimento sul quale ho ricevuto un paio di domande in privato.

Quando si parla di dolcificanti sembra di essere nella giungla: tutti sanno che lo zucchero bianco fa male e va evitato, allora ci sono le alternative “dimagranti” artificiali, ma anche queste creano problemi. Poi c’è tutta una sfilza di prodotti dolcificanti naturali, di cui ognuno sembra essere il migliore, e ogni tanto ne salta fuori uno nuovo.

Oggi parliamo del succo d’agave. E come avrai capito, NON è una buona alternativa, pur essendo un po’ meglio dello zucchero bianco.

Il motivo è che è straricco di fruttosio, uno zucchero di non facile digestione e che deve essere processato dal fegato, spesso (dipende dal grado di “tolleranza” diverso da persona a persona) costringendolo a un superlavoro.

Il fruttosio poi ha la pessima caratteristica di innalzare eccessivamente il livello di zuccheri nel sangue, con le conseguenze che conosciamo (sonnolenza, sbalzi insulinici, acquisto di peso).

Ho scritto una guida dettagliata per uscire dalla dipendenza da zuccheri in 7 giorni in questo articolo.

Ora non ti resta che svuotare la tua dispensa da questi 4 cibi falsamente considerati sani.

Se l’articolo ti è stato utile, premi il pulsante blu qui in basso e condividilo su Facebook con i tuoi amici!

 

Opt In Image
Soffri di Stanchezza?
Condividi:

38 Commenti

  1. Claudia 28 ottobre 2013
    • Alessandro Gandini 28 ottobre 2013
  2. Thomas 29 ottobre 2013
    • Alessandro Gandini 29 ottobre 2013
  3. Tamara 1 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 1 novembre 2013
  4. sandro 1 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 1 novembre 2013
      • paola 16 novembre 2013
  5. Danilo 2 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 2 novembre 2013
  6. Tiziana 3 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 4 novembre 2013
  7. michele 6 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 6 novembre 2013
  8. paola 16 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 16 novembre 2013
      • paola 16 novembre 2013
  9. vivy 18 novembre 2013
  10. vivy 18 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 18 novembre 2013
  11. TIZIANA 20 novembre 2013
    • Alessandro Gandini 22 novembre 2013
  12. Daniele 2 dicembre 2013
    • Alessandro Gandini 2 dicembre 2013
  13. Tiziana 5 dicembre 2013
    • Alessandro Gandini 5 dicembre 2013
  14. Miriam 10 dicembre 2013
  15. giusy 22 dicembre 2013
    • Alessandro Gandini 22 dicembre 2013
  16. Patrizia 30 dicembre 2013
    • Alessandro Gandini 30 dicembre 2013
  17. Eliana 2 febbraio 2014
  18. Francesca 13 marzo 2014
  19. tina mineo 21 agosto 2014
    • Alessandro Gandini 21 agosto 2014
  20. pam 12 marzo 2015

Lascia un commento