3 idee per una colazione sana e nutriente

colazione-sanaSe mi chiedessero dove si concentrano i dubbi dei lettori che mi scrivono in privato, risponderei senza esitazioni la colazione.

I lettori di Vinci la Stanchezza conoscono bene l’argomento (ho da poco anche scritto un ebook omaggio riservato), m qui sul blog ne parlo per la prima volta, quindi prima di tutto:

 

Che cos’è una colazione sana e nutriente?

Il motivo per cui così tante persone mi chiedono consigli sulla colazione, è che su questo argomento c’è moltissima disinformazione, a partire da una grande e radicata bugia, che più o meno tutti abbiamo sentito fin da piccoli:

 

“La colazione è il pasto più importante della giornata”

 

Questa è una grandissima fesseria. Infatti nella prima mattina l’organismo si trova ancora in fase di disintossicazione, un processo fondamentale che inizia nella notte durante il sonno, quando le tossine provenienti dall’esterno (esogene) e prodotte dall’organismo (endogene) vengono convogliate verso gli organi emuntori, che appunto si occupano della depurazione.

La disintossicazione non è un processo “leggero” per il corpo, ma richiede una grossa quantità di energia, e mangiare in modo pesante al mattino appena svegli rallenta ulteriormente questa attività (se ad esempio hai le gambe pesanti al mattino, sai a cosa mi riferisco).

 

“Ma io appena mi sveglio ho fame”

 

Se hai pensato questa frase, lasciami indovinare: sei solito fare colazione con un cibo tra latte, biscotti, pane, marmellata, croissant? Perché in tal caso, non si tratta di fame vera, ma di quella che gli americani chiamano “sugar craving“, ovvero… voglia di zuccheri! E attenzione, non è il corpo che li richiede, ma il cervello. Come richiederebbe qualsiasi altra droga, se fossi abituato a consumarla fin da bambino.

In realtà, quello di cui ha bisogno l’organismo appena sveglio, è di una grande quantità d’acqua. Tutti ci svegliamo disidratati, ma non ce ne rendiamo conto, per il motivo che ho scritto prima.

 

“Un momento, stai dicendo che dovrei saltare la colazione?”

 

No! Fare colazione è una buona abitudine e consente di non mangiare troppo a pranzo, il che causerebbe sonnolenza postprandiale.

Ma qui mi trovo a rispondere alla domanda fatta all’inizio dell’articolo:

 

“Una colazione è sana e nutriente quando non appesantisce la digestione,
non provoca sonnolenza,
idrata l’organismo e fornisce una buona quantità
di vitamine, minerali e antiossidanti”

 

Uno dei punti chiave è “non provoca sonnolenza”. Infatti se provi a cercare sul web qualche esempio di colazione sana, il 90% dei risultati ti restituirà cose come fette biscottate e marmellata, frutta a go-go, biscotti “light”.

Ecco, come saprai se leggi il mio sito, questi sono i cibi perfetti se si vuole far assomigliare la propria glicemia ad una montagna russa: ed è così che la stanchezza mattutina sopraggiunge.

 

calltoaction1

 

I nutrienti della colazione tipo italiana

L’unica fonte di proteine nelle colazioni “classiche” è il latte, che però in moltissime persone (la maggior parte) provoca problemi di intolleranza e quindi gonfiori e dolori addominali, ma anche sintomi  non facilmente riconducibili all’intolleranza: uno che ho notato abbastanza spesso è il raffreddore (se sei raffreddato/a per la maggior parte dell’anno e fai uso regolare di latte/latticini, prova a evitarli per una settimana e noterai la differenza).

I grassi provengono quasi totalmente dalle creme industriali, cibo spazzatura ricco di zuccheri semplici, aromi artificiali e oli vegetali (dannosissimi).

I carboidrati, nemmeno a dirlo, si trovano nella forma di zuccheri semplici e complessi, come croissants, biscotti, pane, marmellata. Si tratta di cibi trasformati, ai quali non resta nulla dell’alimento naturale dal quale derivano, e in più hanno un alto indice glicemico.

Uno dei fondamenti di una colazione sana infatti, è la presenza di proteine, totalmente trascurate nella classica colazione all’italiana, di grassi buoni come anche dei carboidrati, ma solo di un certo tipo.

Questo consente di velocizzare la digestione, mantenere i livelli di energia alti e introdurre buone quantità di micronutrienti utili già dal mattino.

Ora che hai chiaro quello che sta dietro alla scelta di una colazione energetica, possiamo passare alla pratica:

 

Come iniziare

Io suggerisco di non mangiare appena svegli, perlomeno se non sei una di quelle persone che si alzano all’ultimo momento prima di uscire di casa. Piuttosto, preparati un grosso bicchiere di acqua e limone, e finisci con il mangiare il frutto stesso (ma solo se biologico, altrimenti è a rischio pesticidi).

Si tratta di una bevanda semplice ma oltre a idratare, aiuta la funzione intestinale grazie alla proprietà battericida del limone. Non occorre che la bevanda sia calda, come suggerisce qualcuno, ma certamente tiepida al mattino è più piacevole.

Dopodiché, aspetta 30 minuti e prepara una di queste:

 

3 idee per una colazione sana e nutriente

 

Antiossidante:

 

  • 1 hamburger di manzo
  • 1 manciata di more e lamponi
  • Tè bianco o verde

Ricca di grassi buoni:

  • Frutta a guscio mista (noci, pistacchi, macadamia, mandorle, nocciole, anacardi, noci brasiliane etc.) con mezzo avocado a pezzetti.
  • 1 arancia
  • 1 tazza di caffè e latte di cocco/mandorla

Nutriente:

  • 2 gallette di riso con crema di nocciole, burro di cocco e cacao preparata in casa
  • Caffè

Chiaramente si tratta di sapori diversi da quelli ai quali puoi esserti abituato negli anni, ma i benefici che puoi avvertire fin da subito sul tuo stato di forma fisica e lucidità mentale sono enormi.

Non ti resta che provare!

 

Al prossimo articolo,

Alessandro Gandini
Consulente di Naturopatia Scientifica

Opt In Image
Vuoi meno stress e più energia?

Inserisci la tua mail e premi il pulsante giallo per scaricare l'ebook gratis
"I 5 segreti per esplodere di energia"

Condividi:

53 Commenti

  1. cinzia rondoni 1 ottobre 2014
  2. Antonio 7 novembre 2014
    • Alessandro Gandini 8 novembre 2014
      • Antonio 13 novembre 2014
        • Alessandro Gandini 13 novembre 2014
          • Antonio 14 novembre 2014
  3. Rosario 24 dicembre 2014
    • Alessandro Gandini 28 dicembre 2014
  4. roberta 22 febbraio 2015
    • Alessandro Gandini 25 febbraio 2015
  5. Morena 13 marzo 2015
    • Alessandro Gandini 13 marzo 2015
  6. Debora 30 marzo 2015
    • Alessandro Gandini 30 marzo 2015
      • Debora 30 marzo 2015
        • Alessandro Gandini 30 marzo 2015
  7. Marianna 12 aprile 2015
    • Alessandro Gandini 12 aprile 2015
  8. Elisa 8 maggio 2015
    • Alessandro Gandini 8 maggio 2015
  9. Cristian 20 giugno 2015
    • Alessandro Gandini 20 giugno 2015
  10. Cristian 21 giugno 2015
  11. Antonello 22 giugno 2015
    • Alessandro Gandini 22 giugno 2015
  12. ale 8 luglio 2015
    • Alessandro Gandini 8 luglio 2015
  13. ce.ci. 17 luglio 2015
    • Alessandro Gandini 17 luglio 2015
  14. Pinuccia 8 ottobre 2015
    • Alessandro Gandini 8 ottobre 2015
  15. Claudio 3 novembre 2015
    • Alessandro Gandini 3 novembre 2015
  16. Andrea 16 dicembre 2015
    • Alessandro Gandini 16 dicembre 2015
  17. Vincenzo 28 dicembre 2015
    • Alessandro Gandini 9 gennaio 2016
      • Vincenzo 10 gennaio 2016
  18. Simona 22 gennaio 2016
    • Alessandro Gandini 22 gennaio 2016
      • Simona 23 gennaio 2016
  19. Paolo 8 aprile 2016
  20. Valentina 14 aprile 2016
    • Alessandro Gandini 16 aprile 2016
  21. Luca 10 maggio 2016
    • Alessandro Gandini 10 maggio 2016
  22. stefano 25 maggio 2016
    • Alessandro Gandini 31 maggio 2016
  23. stefano 25 maggio 2016
  24. lorenzo 9 giugno 2016
    • Alessandro Gandini 14 giugno 2016

Lascia un commento